In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 1
Ieri: 8
Totale: 1293
Ultimi: Base

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 23
Totale: 23
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3954
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1733
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1261
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Base 6/11/2019
Dock_911 6/11/2019
mariogoodwine 30/10/2019
Talagala 13/10/2019
foglie 22/9/2019
Diegolebowski 14/9/2019
B22z 30/8/2019
Zonzo 29/8/2019
ZuffoAdamantino 28/8/2019
Mizraim 15/8/2019
Segnala messaggio:
 

I Lupi - alla scoperta di un nuovo gioco

Oggetto: I Lupi - alla scoperta di un nuovo gioco
inviato da FalcoDellaRuna il 2/1/2009 15:45:27

Vorrei parlarvi di questo gioco che ho conosciuto diversi anni fa grazie ad un mio amico e che negli anni l'ho giocato diverse volte in occasioni di eventi quali capodanno, o serate in cui il numero di persone è piuttosto elevato.

Chiarisco subito una cosa: non è un gioco di ruolo vero e proprio, nè un gioco da tavolo, nè un gioco di carte. Vi sembrerà strano, ma vi assicuro che è un gioco incredibilmente affascinante, nonché divertente e utile anche per conoscersi meglio (ad esempio in una festa), perché si parla molto.

Cos'è allora "I lupi"? E come si gioca?

Io l'ho definito una sorta di "gioco di ruolo collettivo", gioco di ruolo perché a tutti gli effetti si *interpreta* un personaggio, collettivo perché si gioca in un numero elevato, perché non c'è una vera storia e il gioco E' il dibattito tra i giocatori per raggiungere un obbiettivo.

Il gioco de "I lupi" in breve.

"I giocatori sono dei contadini in una piccola comunità: alcuni di loro di notte si trasformano in lupi e uccidono di volta in volta un ignaro contadino. I contadini, attraverso il dibattito e altre informazioni che possono scoprire, devono individuare e mandare al rogo un loro compaesano, sperando che si tratti di un lupo. I lupi, al contrario, devono eliminare tutti i contadini."

IL GIOCO

-Materiale di gioco:
1)un numero di carte personaggio che rappresentino un lupo o un semplice contadino o un "personaggio speciale" (vedi oltre). In alternativa si possono usare foglietti di carta scritti a penna o delle carte da gioco francesi o italiane (associando carta particolare ad un personaggio: es. Lupo <--> Asso)
2) Un numero di sedie, poltrone o divani messi in modo tale che tutti i giocatori possano sedersi e vedersi l'un l'altro (in cerchio). Non è necessario, anzi è sconsigliato, l'uso di un tavolo tra di loro, in quanto l'arbitro di gioco deve muoversi al suo interno.

-Numero giocatori: da un minimo di 9 (8 contadini + 1 master) ad un massimo dipendente dalla memoria/bravura del master e dalla capienza della stanza in cui si gioca.

-Obiettivi finali:
1)Per il gruppo dei lupi: uccidere tutti i contadini o ridurre il loro numero al numero dei lupi in vita (con qualche eccezione)
2) Per il gruppo dei contadini: mandare al rogo o uccidere in qualche altro modo tutti i lupi.


-Svolgimento della partita:


Il master mischia le carte personaggio e ne dà una a ciascun giocatore, coperta, assicurandosi che nessun altro la veda. Ora ogni giocatore sa qual è il suo ruolo nella partita che va iniziando (si sconsiglia di fare gesti o espressioni tali da far intendere agli altri il tipo di carta ricevuto, pena la buona riuscita del gioco).

Queste sono le fasi di gioco basilari:
1) Fase notturna: tutti i giocatori chiudono gli occhi, nessuno escluso. Il master darà quindi il via all'attacco dei lupi, i quali apriranno gli occhi e dovranno scegliere, mettendosi d'accordo in qualche modo (occhi, sguardi, movimenti della testa, o delle mani, sempre senza parlare), l'ignara vittima da sbranare, indicandola all'arbitro di gioco.
2) Il master farà svegliare in seguito almeno un altro paio di contadini speciali, che possono ottenere informazioni, salvare qualcuno, o addirittura uccidere (vedi paragrafo personaggi speciali).
3) Fase diurna:
3a) Viene annunciato ai cittadini se durante la precedente notte è morto qualcuno e all'aventuale vittima (o vittime) viene ritirata la carta personaggio, senza dichiararne il suo ruolo.
3b) I cittadini, sgomenti per l'accaduto, iniziano un dibattito per stabilire chi tra loro è un lupo. Il dibattito può durare diversi minuti, a discrezione del master.
3c) Viene eseguita una votazione che porterà un cittadino (sperabilmente, per i contadini, un lupo) sul rogo.
4) Il master verifica se ci sono le condizioni per la vittoria di uno dei due gruppi (lupi o contadini), eventualmente annunciandola: in tal caso la partita termina. Altrimenti si ricomincia dal punto 1).


LA PRIMA NOTTE - i lupi si riconoscono...
All'inizio della partita il master chiede a tutti i giocatori di chiudere gli occhi, un'azione che indica che è iniziata la prima notte al villaggio da quando sono giunti i lupi. In questa prima notte il master farà svegliare, a turno, i vari personaggi speciali e soprattutto i lupi (che possono variare nel numero, comunque non meno di 2, dipende dal totale dei giocatori) facendoli riconoscere tra loro mentre tutti gli altri dormono.

Finita questa prima fase, utile soprattutto al master (egli ora sa bene chi sono i lupi e chi sono i personaggi speciali), il master dirà:"è di nuovo giorno!" e tutti potranno finalmente riaprire gli occhi.

Ai contadini viene fatto sapere che in paese si nascondono, sotto le sembianze di semplici contadini, alcuni famelici lupi, e che essi si trasformano solo di notte per andare a uccidere uno degli altri malcapitati cittadini.

A discrezione dei giocatori/master si può decidere di passare alla seconda notte di gioco, in cui i lupi proveranno a sbranare un contadino (attacco dei lupi). In caso contrario è possibile, se qualcuno ha dei sospetti, di eseguire tutto il rito della fase diurna, mandando al rogo immediatamente un personaggio.

LA NOTTE - i lupi attaccano!!

Il master durante la fase notturna fa svegliare prima di tutto i lupi, annunciandolo ad alta voce e cercando naturalmente di muoversi avanti e indietro all'interno del cerchio nel quale sono seduti i contadini, per non dare indizi a nessuno su chi sono i lupi o dove si trovano seduti.

I lupi, che ormai si conoscono, devono decidere abbastanza velocemente la persona da uccidere, anche perché potrebbe esserci un *personaggio speciale* (la bambina, vedi oltre) che potrebbe sbirciare durante l'attacco. Ad ogni modo la scelta dev'essere chiara a tutti i lupi e il master indicherà per sicurezza la persona prescelta, cercando l'approvazione finale dai lupi.
Il tutto deve avvenire nel silenzio più assoluto, e solo la voce del master dev'essere udibile.
Il master prende quindi mentalmente nota della vittima designata e rimette a dormire i lupi.

La notte non finisce subito qui, perché dopo l'attacco dei lupi è il turno di alcuni personaggi speciali, che potranno essere di fondamentale aiuto per i contadini.

In linea generale devono sempre esistere almeno due contadini degni di nota, che durante la notte il master sveglierà sempre dopo l'attacco dei lupi. Il primo, il Guaritore, ha una funzione importante, in quanto potrà decidere di salvare, solo una volta in tutta la partita, la vittima dei lupi, salvandolo da morte certa.
Il secondo, quasi sempre presente in una partita a "I lupi" è il Veggente: egli potrà guardare nella sua palla di vetro e scoprire se un certo contadino è un lupo oppure no. All'atto pratico egli indicherà, ogni notte, un solo contadino e il master risponderà con un cenno della testa, se la persona è un lupo (SI) o non lo è (NO).
Possono seguire un numero più o meno lungo di personaggi speciali che hanno le proprietà più disparate, che potete leggere nella sezione personaggi speciali, che farò in un secondo POST.

LA FASE DIURNA - al rogo!!!

La fase diurna è molto importante per i contadini, i quali, riuniti in una sorta di parlamento/corte di giustizia, devono interrogarsi tra loro e cercare di individuare chi, tra loro, può essere un lupo.
Perché dovrebbero scoprirlo in questa fase? Semplice, alla fine del dibattito il master chiederà a tutti i presenti di indicare il nome del compaesano che secondo lui è un lupo: dopo la votazione i due giocatori che hanno ottenuto più voti sono stati scelti per andare al rogo, ma solo uno di loro ci andrà.
E' infatti loro diritto difendersi davanti ai propri cittadini con una arringa, nel quale si può dire qualsiasi cosa pur di non farsi mandare al rogo.

Dopo le due arringhe difensive i cittadini devono quindi scegliere, nel ballottaggio, chi tra i due andrà al rogo (ovvero chi ottiene una maggioranza di voti a favore). Il prescelto consegnerà quindi la carta al master e fino alla fine della partita sarà fuori dal gioco (e non potrà ovviamente dire o fare niente che possa rivelare qualsiasi tipo di informazione).

E' questo il momento della verità: se i contadini sono stati bravi e saggi, allora avranno indicato un lupo e il master lo dirà, magari aggiungendo frasi colorite ("mentre il caro [nome] brucia sul rogo, ecco che gli spuntano due orecchie da lupo" o "dal rogo si sente un ululato" e via discorrendo..) altrimenti i lupi rideranno sotto i baffi perché i contadini hanno ucciso un loro amico, dando loro un ulteriore vantaggio per la vittoria finale.
Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved