In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 1329
Ultimi: Alexthelord

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 5
Totale: 5
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3954
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1734
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1262
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Alexthelord 20/5/2021
il_regno_di_Ozz 27/4/2021
riki25 11/4/2021
RangerDelSommerund 5/4/2021
Mirsea 28/3/2021
Marco 27/1/2021
Rinaldo 8/12/2020
giuseppe95 24/11/2020
Spymode 23/11/2020
Reo 8/10/2020
Segnala messaggio:
 

Re: Vecchie recensioni di film

Oggetto: Re: Vecchie recensioni di film
inviato da UomodiAnaland il 26/11/2007 15:21:31

ArcimagodiMampang
Ultimamente ho avuto un pò più di tempo da dedicare ai film ed ho avuto il piacere di vedere alcune pellicole molto interessanti.
Mi sento in debito con il cinema ,ho tanti caplavori da recuperare e scoprire.
Proprio per questo ho fatto la tessera che permette di andare ad un cinema di qualità dietro via Ottaviano quì a Roma.
In quel cinema vi sono due sale una per i capolavori passati,l'altra per film di qualità odierni(ovviamente tutto questo è deciso dal propietario secondo il suo gusto personale).
Quando ci andrò vi posterò subito le mie impressioni,visto che non sono mai andato al cinema da solo ,ed è quello che farò appena leggo nel programma un film interessante.
Un film da solo..
Non si segue meglio?Non c'è più spazio per la riflessione?Da ragazzetto avevo idee diverse su questo,ora non più.Vediamo.
Ho visto ultimamente anche film non interessanti certi per un minuto,altri di più.
Non penso valga molto la pena parlarne,ricordo qualche filmaccio con Van Damme o horror(o thriller ,o come diamine si chiamano) che ci ha fatto ridere parecchio per l'insulsaggine della trama.
Parto dall 'ultimo film che ho visto.L'ho visto ieri notte con un paio di amici(tra cui c'era Pip se interessa a qualcuno).
Si chiamava :
IL TERZO UOMO

image

Il terzo uomo (The third man)
Gran Bretagna,1949
105'
Regia: Carol Reed
Interpreti: Joseph Cotten,Alida Valli ,Orson Welles,Trevor Howard
Sceneggiatura: Graham Greene tratta dal suo romanzo omonimo "Il terzo uomo".
Fotografia: Robert Krasker
Scenografia: Vincent Korda, Joseph bato, John Hawkesworth
Musica: Anton Karas
Montaggio: Oswald Hafernichter
Lo avevo sentito nominare,ed avevo letto qualcosa a riguardo.Inoltre Pip insisteva da un paio di anni nel propormi questo film(poi sparì la vhs ,poi fù ritrovata).
Carol Reed è il regista di questa pellicola e secondo me è un grandissimo regista.
Realizza un film ben intrecciato e complesso,lasciando nella mente dello spettatore,a fine visione,l'idea di aver visto un flm semplice e lineare.
Il film inizia e subito si ha un sussulto..............la colonna sonora è magnifica..........andatela a cercare........stupenda.
La prima reazione è "Ah ma allora è la colonna sonora di questo film!".E' un motivo largamente conosciuto.La storia è ambientata a Vienna dopo la seconda guerra mondiale.
La capitale austriaca è nella singolare situazione di avere una polizia internazionale ,composta da quattro nazioni(Francia,Inghilterra,Stati Uniti e Russia).Il protagonista del film è uno scrittore(alquanto mediocre da quello che si evince nel film)di romanzi western.Giunge in città su invito di un suo grande amico di vecchia data.Qui scopre che è stato ucciso.La polizia però non ha voglia di indagare.Secondo loro Harry Line era uno dei più spregevoli farabutti e ben si è meritato quello che gli è capitato.
Il protagonista(un bravissimo Joseph Cotten) ovviamente si mette ad indagare di persona,insieme alla compagna di Harry(cecoslovacca,quindi con un passaporto falso per non cadere nelle mani dei russi)e scopre che secondo un testimone Harry,appena investito dalla macchina che lo avrebbe poi ucciso, fù soccorso non da duepersone come riferirono i soccoritori ,ma da tre.C'era dunque un "terzo uomo".
Quì mi fermo per non rovinare nulla.
Come va avanti poi il film è spettacolo puro.Certe scene sono geniali per come sono state scritte e per come sono state girate(la macchina da presa che passa attraverso un vaso di fiori e riprende dall alto una via,la scena con Joseph Cotten che parla con un gatto,l'apparizione di Orson welles.).
Orson welles regala un interpretazione veramente di alta scuola.
Adoro Welles come regista(ho visto il leggendario e meraviglioso Quarto Potere,l'eccelso L'infernale Quinlan,il suo intrigante F for Fake)ma mi piace molto anche da attore(Moby Dick,L Infernale Quinlan).Quì nel terzo uomo le sue espressioni,i suoi sguardi sono "sublimi".C'è la colonna sonora,bellissima come dicevo all inizio,che incalza...........
Un film grandioso.







Voto:8/9
Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved