In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 6
Ieri: 15
Totale: 1321
Ultimi: Spymode

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 25
Totale: 25
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3954
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1733
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1261
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Spymode 23/11/2020
Reo 8/10/2020
PanteGod 27/9/2020
Jaco 20/9/2020
AgneSelene 22/8/2020
chrono16 28/6/2020
Perfidoalino 14/6/2020
fobos88 27/5/2020
disperados 18/5/2020
Gabrim 9/5/2020

Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2)


Re: Yado (1985)
Precettore Superiore
Iscritto il:
15/9/2006 21:25
Da Povoletto (UD)
Messaggi: 2622
Livello : 40
HP : 199 / 998
MP : 874 / 41455
EXP : 95
Offline
RED SONJA (YADO) --- di Richard Fleischer

È stata dura ma alla fine ce l’ho fatta: sono riuscito a vedere Red Sonja, il film che completa il ciclo iniziato nel 1982 con il superbo Conan il Barbaro e che ha ricevuto una brusca sterzata a partire dal secondo capitolo, Conan il Distruttore, sempre diretto da Richard Fleischer. Red Sonja è stato girato interamente in Italia, tra l’Abruzzo e gli studi romani, e ha visto il debutto cinematografico della statuaria Brigitte Nielsen, ventunenne danese strappata alla passerella per diventare protagonista del terzo film ispirato ai racconti di Robert E. Howard.

In Italia nessuno si filava la Nielsen, almeno in fase promozionale, perché hanno deciso di cambiare il titolo del film in Yado, orripilante ridenominazione del personaggio di A.Schwarzenegger, che riveste un ruolo di secondo piano anche se nella locandina è raffigurato più grande della Nielsen. Red Sonja (Brigitte Nielsen), l’eroina dai capelli rossi protagonista di vari racconti e di una fortunata serie a fumetti, ha avuto la famiglia massacrata dalla crudele regina Gedren (Sandahl Bergman), alla quale ha lasciato un bel ricordino sulla guancia. Altrove una confraternita di sacerdotesse guerriere vuole sigillare in un pozzo un potentissimo Talismano, che attinge potere dalla luce solare e può essere toccato solo da una donna. Non è un caso che Gedren compaia e se ne impadronisca per i propri scopi. La sorella di Sonja, Varna (Janet Agren), riesce a fuggire ma è mortalmente ferita; solo l’aiuto del prode Kalidor (Arnold Schwarzenegger) le permette di ritrovare Sonja e chiederle aiuto. Divenuta abile spadaccina ed orgogliosa della propria autonomia, Sonja parte da sola per distruggere il Talismano, prima che Gedren ne perda il controllo. Sulla sua strada trova una coppia d’improbabili alleati, il presuntuoso principe Tarn di Hablak (Ernie Reyes Jr.) e il suo fedele servitore Falkon (Paul Smith), ma anche ostacoli da superare come Brytag (Pat Roach) e la terribile bestia meccanica inviata da Ikol (Ronald Lacey), il “ragno” al servizio della crudele regina. Le provvidenziali riapparizioni di Kalidor consentono a Red Sonja di raggiungere felicemente il palazzo di Gedren per la sfida finale.

Se Conan il Distruttore aveva notevoli problemi in fatto di scenografie fasulle, scrittura approssimativa e scarsa coesione tra gli scenari, Red Sonja appare come un vago collage di scene raffazzonate, legate da una trama quanto mai flebile. Gli sceneggiatori Clive Exton e George MacDonald Fraser confezionano una discreta scena iniziale, che fa ben sperare, ma perdono presto la bussola. Considerato l’argomento e il periodo, si può anche sospendere il giudizio sulla recitazione e sulla falsità di alcuni set; quel che non si può accettare è l’arbitrarietà con cui i personaggi compaiono e gli eventi che si susseguono senza logica alcuna. Ad esempio, Sonja incontra Tarn e Falkon nelle rovine di Hablak, poi affronta Brytag che fa la guardia ad un cancello che sembra bloccare la strada per il resto del mondo, quindi ritrova dall’altra parte i due personaggi di prima, che non possono averla preceduta in nessun modo, né aggirando il cancello né attraversandolo dopo Sonja, che va a cavallo. Tutto il film è caratterizzato da queste baggianate colossali, che raggiungono l’apice nella scandalosa scena della bestia meccanica, lunga, pretestuosa ed inconcludente come poche.

Gli attori sono scelti in base al loro aspetto fisico, non per le attitudini recitative. B.Nielsen possiede una dizione più convincente di quella del già navigato Schwarzenegger e fa una discreta figura, mentre non posso fare a meno di detestare il resto del cast, dall’attore bambino E.Reyes al ben noto R.Lacey. S.Bergman rifiutò all’epoca il ruolo di Sonja per evitare la trappola degli attori esordienti, che finiscono coll’essere associati ad un personaggio standard; non è male nei panni di Gedren, ma le scenografie in cui deve recitare non aiutano a creare l’atmosfera.

Unica nota positiva la colonna sonora, firmata da uno dei più grandi maestri di quest’arte: Ennio Morricone. Purtroppo il tema principale sparisce sotto il ciarpame e non risulta efficace, così come avviene per le musiche di Basil Poledouris nel secondo Conan. Si può concludere che Red Sonja è un pessimo film, con tutte le pecche dei low budget che puntano a guadagnare con piccole truffe, quali la partecipazione di Schwarzenegger. Merita di essere visto in quanto parte del filone fantasy Anni Ottanta che si ricorda con piacere, ma non ha qualità e decoro degni di rispetto. Nel 2010 è previsto un remake fumettoso di Red Sonja, con protagonista Rose McGowan. Ci sarà riscatto per l’eroina di Howard?

Voto di gradimento: 5
Voto critico: *

Inviato il: 7/3/2009 11:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Maestro
Iscritto il:
3/2/2007 15:24
Da Lombardia
Messaggi: 1452
Livello : 32
HP : 0 / 790
MP : 484 / 31910
EXP : 61
Offline
Citazione:

Gurgaz ha scritto:

È stata dura ma alla fine ce l’ho fatta: sono riuscito a vedere [i]Red Sonja


Ahahah, alla fine ce l'hai fatta!
Come ci si sente ad aver messo le mani su questa mirabile perla, dopo averla inseguita per anni? Un'emozione indescrivibile, suppongo
Complimenti vivissimi!


Inviato il: 7/3/2009 11:36
_________________
Il Sonno Della Ragione Genera Mostri (Francisco Goya)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Precettore Superiore
Iscritto il:
15/9/2006 21:25
Da Povoletto (UD)
Messaggi: 2622
Livello : 40
HP : 199 / 998
MP : 874 / 41455
EXP : 95
Offline
Me lo ha scaricato mio cugino e l'ho guardato volentieri. Le critiche che gli ho mosso erano dovute e non si potevano tacere, ma tutto sommato è stata più la soddisfazione che la delusione.

La scena in cui Arnold taglia il braccio al capitano della guardia è memorabile (sono sicuro che MetalDave l'apprezza), peccato che ce ne siano tante altre fiacche e demenziali, come il mago che fa i sortilegi su Sonja a due metri di distanza, a perfetta portata di spada. Io l'avrei messo in una stanza della fortezza e lo avrei fatto uccidere all'ultimo momento dagli amici di Sonja, almeno per creare un po' di suspence.

A proposito: in un sol colpo mi sono procurato altri due "capolavori" come Barbarian Queen e Barbarian Queen 2, che non so neppure se sono mai usciti in Italia. Devono essere sulla stessa lunghezza d'onda.

Inviato il: 7/3/2009 11:46
_________________
Di idee morali non ce ne son più, oggi; e quel ch’è peggio, pare che non ne siano mai esistite. Sono scomparse, inghiottite sin nei loro più piccoli significati... Da L'adolescente di F.Dostoevskij
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Maestro
Iscritto il:
3/2/2007 15:24
Da Lombardia
Messaggi: 1452
Livello : 32
HP : 0 / 790
MP : 484 / 31910
EXP : 61
Offline
Citazione:

Gurgaz ha scritto:

A proposito: in un sol colpo mi sono procurato altri due "capolavori" come Barbarian Queen e Barbarian Queen 2, che non so neppure se sono mai usciti in Italia. Devono essere sulla stessa lunghezza d'onda.


Ahahah, Gurgaz, aspetta! Hai dato almeno un'occhiata su internet, giusto per informarti? Sai a cosa vai incontro? Perchè Barbarian Queen non è esattamente Red Sonja. O meglio, è quel che molti avrebbero voluto che Red Sonja fosse...

Penso che la locandina e la trama dicano molto, se non tutto:

http://en.wikipedia.org/wiki/Barbarian_Queen


Inviato il: 7/3/2009 13:57
_________________
Il Sonno Della Ragione Genera Mostri (Francisco Goya)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Precettore Superiore
Iscritto il:
15/9/2006 21:25
Da Povoletto (UD)
Messaggi: 2622
Livello : 40
HP : 199 / 998
MP : 874 / 41455
EXP : 95
Offline
Citazione:

=Dr.Scherzo= ha scritto:
Citazione:

Gurgaz ha scritto:

A proposito: in un sol colpo mi sono procurato altri due "capolavori" come Barbarian Queen e Barbarian Queen 2, che non so neppure se sono mai usciti in Italia. Devono essere sulla stessa lunghezza d'onda.


Ahahah, Gurgaz, aspetta! Hai dato almeno un'occhiata su internet, giusto per informarti? Sai a cosa vai incontro? Perchè Barbarian Queen non è esattamente Red Sonja. O meglio, è quel che molti avrebbero voluto che Red Sonja fosse...

Penso che la locandina e la trama dicano molto, se non tutto:

http://en.wikipedia.org/wiki/Barbarian_Queen



Sì,sì, sapevo tutte queste cose. Spero che le premesse siano all'altezza. Il II film deve essere una boiata immonda, anche perché ha come sottotitolo "The Empress strikes back"...

Inviato il: 7/3/2009 14:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Maestro Iniziato
Iscritto il:
29/1/2007 9:39
Da Alba (CN)
Messaggi: 1261
Livello : 30
HP : 0 / 745
MP : 420 / 30121
EXP : 81
Offline
Citazione:

Gurgaz ha scritto:
Me lo ha scaricato mio cugino e l'ho guardato volentieri. Le critiche che gli ho mosso erano dovute e non si potevano tacere, ma tutto sommato è stata più la soddisfazione che la delusione.

La scena in cui Arnold taglia il braccio al capitano della guardia è memorabile (sono sicuro che MetalDave l'apprezza), peccato che ce ne siano tante altre fiacche e demenziali, come il mago che fa i sortilegi su Sonja a due metri di distanza, a perfetta portata di spada. Io l'avrei messo in una stanza della fortezza e lo avrei fatto uccidere all'ultimo momento dagli amici di Sonja, almeno per creare un po' di suspence.

A proposito: in un sol colpo mi sono procurato altri due "capolavori" come Barbarian Queen e Barbarian Queen 2, che non so neppure se sono mai usciti in Italia. Devono essere sulla stessa lunghezza d'onda.


Io adoro questo film, brother!

Non conosco i Barbarian Queen, ma se vuoi davvero ammirare un fantasy low budget (una vera porcheria) ti consiglio Iron Warrior.

Inviato il: 10/3/2009 7:35
_________________
Alla battaglia come lupi, nella mischia come leoni!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Yado (1985)
Allievo
Iscritto il:
29/7/2013 15:30
Messaggi: 28
Livello : 4
HP : 0 / 75
MP : 9 / 1623
EXP : 3
Offline
La scena del braccio è memorabile, tuttavia il film risultò una delusione per un fan di Swarzy come il sottoscritto.

Inviato il: 30/7/2013 15:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved