In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 0
Ieri: 5
Totale: 1212
Ultimi: Bomma

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 14
Totale: 14
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3952
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1733
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1261
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Bomma 12/11/2017
Belthy 11/11/2017
Rodio 29/10/2017
Enrico80 23/10/2017
Albi 16/10/2017
UNAGARANZIA 14/10/2017
gabri 30/9/2017
LenoreQ66 29/9/2017
sabrina 23/9/2017
okse 22/9/2017

Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





È morto Joe Dever
Tutore
Iscritto il:
17/9/2006 0:33
Messaggi: 875
Livello : 26
HP : 0 / 636
MP : 291 / 20799
EXP : 46
Offline
Il 29 novembre 2016 è morto Joe Dever, il leggendario autore di Lupo Solitario e creatore del Magnamund.

Ne ha dato l'annuncio ufficiale il figlio Ben Dever, sulla pagina Facebook di Joe: https://www.facebook.com/joe.dever.50/posts/10155467419528572

Posto anche qui il mio piccolo omaggio a un uomo che, con le sue opere, ha lasciato una grande traccia nella mia vita, anche se da alcuni anni il mio interesse per i librogame si è affievolito.




Ho letto la notizia poco fa. Avevo pensato a Joe solo ieri o l'altroieri, di quando lo incontrai a Lucca, le due volte che ci sono andato negli ultimi 10 anni. Mai più avrei pensato di leggere della sua morte.

Abbiamo fatto molte spiacevoli ironie sugli infiniti ritardi dei volumi 29-32, su come ogni anno sarebbe stato l'"anno del Lupo". Be', poi il bistrattato autore scompare, e ci resta il rimpianto di sapere che quelle sue ultime opere - e quelle ulteriori che ancora sognava di scrivere - ora non le leggeremo proprio mai, almeno non scritte di suo pugno. E ora lo possiamo dire, no? che in fondo non abbiamo mai smesso di credere che le avrebbe scritte davvero, anche se era più facile chiamarlo furbacchione e pensare che ci prendeva in giro per continuare a vivere di infinite ristampe di roba scritta 30 anni fa.

Quando capitano queste cose, è più facile - almeno spero che lo sia per tutti, anche se ci sono i cinici irriducibili - capire come l'opera di un uomo definisce la sua vita. E come non importa quanto quell'opera sia lontana del tempo, e che ne sia stato della vita dell'autore da allora. C'è chi continua a creare fino alla fine; c'è chi, per vari motivi, si ferma, e scompare dalla scena. Ma quando l'opera ha segnato un'epoca e così tante persone, come ha fatto Lupo Solitario, bisogna prenderne atto. Joe Dever è stato un grande; poco importa se, negli ultimi anni, le speranze che riponevamo in lui non si sono realizzate come volevamo noi.

Sono contento di averlo potuto incontrare, stringergli la mano, dirgli grazie. Un grazie che si esaurì in quel breve momento a Lucca, ma che veniva dalla mia infanzia, quando per me Lupo Solitario era un appuntamento quotidiano, una rilettura infinita, una fantasia che mi accompagnava ovunque andassi; una piccola ossessione che imparavo anche a memoria, tanto mi piaceva, tanto risuonava con me.

L'avventura di Joe è finita davvero, questa volta. Ma spero che, finché sarà possibile, finché resterà un motivo per farlo e interesserà a qualcuno, noi continueremo a far brillare quel faro in cima alla Torre del Sole, per Sommerlund e per i Ramas.

Addio, Joe! Grazie di tutto. Spero che tu ora stia solcando i cieli a bordo del Cloud Dancer, come hai fatto fare a noi così tante volte.

Inviato il: 1/12/2016 0:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: È morto Joe Dever
Supremo Maestro
Iscritto il:
8/4/2005 19:08
Da Roma
Messaggi: 3427
Livello : 45
HP : 220 / 1104
MP : 1142 / 40725
EXP : 17
Offline
Citazione:

EGO ha scritto:
Il 29 novembre 2016 è morto Joe Dever, il leggendario autore di Lupo Solitario e creatore del Magnamund.

Ne ha dato l'annuncio ufficiale il figlio Ben Dever, sulla pagina Facebook di Joe: https://www.facebook.com/joe.dever.50/posts/10155467419528572

Posto anche qui il mio piccolo omaggio a un uomo che, con le sue opere, ha lasciato una grande traccia nella mia vita, anche se da alcuni anni il mio interesse per i librogame si è affievolito.




Ho letto la notizia poco fa. Avevo pensato a Joe solo ieri o l'altroieri, di quando lo incontrai a Lucca, le due volte che ci sono andato negli ultimi 10 anni. Mai più avrei pensato di leggere della sua morte.

Abbiamo fatto molte spiacevoli ironie sugli infiniti ritardi dei volumi 29-32, su come ogni anno sarebbe stato l'"anno del Lupo". Be', poi il bistrattato autore scompare, e ci resta il rimpianto di sapere che quelle sue ultime opere - e quelle ulteriori che ancora sognava di scrivere - ora non le leggeremo proprio mai, almeno non scritte di suo pugno. E ora lo possiamo dire, no? che in fondo non abbiamo mai smesso di credere che le avrebbe scritte davvero, anche se era più facile chiamarlo furbacchione e pensare che ci prendeva in giro per continuare a vivere di infinite ristampe di roba scritta 30 anni fa.

Quando capitano queste cose, è più facile - almeno spero che lo sia per tutti, anche se ci sono i cinici irriducibili - capire come l'opera di un uomo definisce la sua vita. E come non importa quanto quell'opera sia lontana del tempo, e che ne sia stato della vita dell'autore da allora. C'è chi continua a creare fino alla fine; c'è chi, per vari motivi, si ferma, e scompare dalla scena. Ma quando l'opera ha segnato un'epoca e così tante persone, come ha fatto Lupo Solitario, bisogna prenderne atto. Joe Dever è stato un grande; poco importa se, negli ultimi anni, le speranze che riponevamo in lui non si sono realizzate come volevamo noi.

Sono contento di averlo potuto incontrare, stringergli la mano, dirgli grazie. Un grazie che si esaurì in quel breve momento a Lucca, ma che veniva dalla mia infanzia, quando per me Lupo Solitario era un appuntamento quotidiano, una rilettura infinita, una fantasia che mi accompagnava ovunque andassi; una piccola ossessione che imparavo anche a memoria, tanto mi piaceva, tanto risuonava con me.

L'avventura di Joe è finita davvero, questa volta. Ma spero che, finché sarà possibile, finché resterà un motivo per farlo e interesserà a qualcuno, noi continueremo a far brillare quel faro in cima alla Torre del Sole, per Sommerlund e per i Ramas.

Addio, Joe! Grazie di tutto. Spero che tu ora stia solcando i cieli a bordo del Cloud Dancer, come hai fatto fare a noi così tante volte.


Leggo solo ora queste tue bellissime parole Ego, ti ringrazio di averle scritte. Sono stati giorni veramente oscuri e tragici, la mia speranza è che lui abbia praticamente già scritto tutto lasciando solo le rifiniture da fare... ma molto probabilmente non sarà così, saranno tantissimi appunti e linee guida che i figli (Ben Dever?) porteranno a compimento (almeno così hanno detto).

L'altra speranza è che non vengano fatte barricate (a chi converrebbe?) per le questioni di diritti d'autore, che ora sarà un vero casino.

Un saluto

Inviato il: 11/12/2016 20:05
_________________
Possano la dea Ishir e il dio Kai guidarmi in questo nuovo mondo....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved