In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 0
Ieri: 13
Totale: 1315
Ultimi: Perfidoalino

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 26
Totale: 26
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3954
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1733
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1261
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Perfidoalino 14/6/2020
fobos88 27/5/2020
disperados 18/5/2020
Gabrim 9/5/2020
vindice 7/5/2020
Carlo 30/4/2020
fenice1972 26/4/2020
perryclo 20/4/2020
Rollerwise 15/4/2020
Tuttofinito 10/4/2020

Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 »


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Maestro Superiore
Iscritto il:
4/10/2006 12:41
Messaggi: 1733
Livello : 34
HP : 0 / 849
MP : 577 / 34871
EXP : 97
Offline
Allora, l'idea è buona, come molte di quelle che si leggono qui, rimane la parte più difficile, lunga e laboriosa:
realizzare il tutto.

Ambientazioni?
C'è il mondo di Meyroan del "nostro" Roberto Grassi (nostro nel senso che è membro anche di questo forum ), sul quale lui stesso ha elaborato un gioco di ruolo e sul quale sta portando avanti delle storie giocate tramite forum con meccaniche simili a quelle dei librogames (vedi sempre la sezione "Librogames on Writing" nella sottosezione "Librogames Conclusi").
Per informazioni dettagliate contatta direttamente lui, è l'utente rgrassi.
Il Mondo di Meyroan è in parte creato ed in parte in "creazione", dato che è molto meglio (più divertente e più semplice) ampliare l'ambientazione giocandoci (dunque testandola al contempo) che scriverla "a tavolino".

Questo è il difetto più grande del lavoro a più persone, siano 2 o 2000.
Quel che una persona ha in mente, se è abituata ad un determinato lavoro mentale, difficilmente contraddirà se stessa, viceversa un qualsiasi lavoro a più mani richiede un confronto costante che garantisca la possibilità di continuazione del lavoro stesso.
Risultato: a meno di non avere un gruppo di lavoro estremamente affiatato si perderà molto più tempo e si rischieranno intoppi di ogni genere, non ultima la non soddisfazione dei gusti di chi scrive.

Per i punti elencati il lavoro da fare è molto, ma è fattibile.
Occorre, però, prestare attenzione ai tempi.
Una persona che si occupi di creare l'ambientazione, i librogames e tutto il resto collegato ad un mondo fantastico deve fare quello di mestiere se vuole farlo in tempi anche solo vagamente accettabili.
Jackson e Livingstone scrivevano più cose in un anno, ma erano in due, perfettamente affiatati e dedicati solo a quello (nonchè affiancati da tanta altra gente che faceva lo stesso lavoro).
Quanti qui potrebbero dedicarsi ad un qualcosa di similmente ambizioso?
Credo pochi.

Come altri non dispongo del tempo necessario a collaborare a qualcosa di simile, anche perchè non voglio abbandonare i miei progetti personali (che preferisco portare avanti da solo).
Sarebbe d'altro canto bellissimo poter vedere un qualcosa del genere realizzato, dunque sarebbe forse possibile pensare di organizzare bene il lavoro dividendo opportunamente i compiti in fase di realizzazione.
Ovvero:

1) Formare un (piccolo) gruppo di lavoro (2/3 persone)
2) Accordarsi sui principi generali dell'ambientazione e su come suddividere i lavori (chi lavora principalmente all'ambientazione, chi sui LG, chi sulle storie, ecc...)
3) Lavorare mantenendo un costante contatto ed un ferreo controllo sull'aggiornamento del lavoro. Esempio: Falco scrive l'ambientazione (nella quale abbiamo concordato che gli elfi sono pressappoco come quelli di AD&D), io scrivo un librogame che riguarda proprio gli elfi. Ogni volta che qualcosa che io o lui scriviamo relativamente agli elfi (o al mondo in generale) dobbiamo comunicarlo all'altro in modo da non proseguire i lavori su binari incompatibili. Così se io scriverò di un villaggio di elfi governato da un concilio di anziani Falco non potrà scrivere che tutte le società elfiche sono strutturate come monarchia. Oppure il contrario, serve accordarsi.

Ci vuole molto affiatamento, davvero.
Nonchè molto tempo e molta determinazione.

Chi se la sente?
Io, purtroppo, non posso a meno di non prendermi un altro impegno che rischio di non poter mantenere.

Lasciar perder l'opportunità, però, sarebbe un peccato.
Parliamone un po', confrontiamo le idee e disponibilità e vediamo se si riesce a tirarne fuori qualcosa.




EDIT: Arrivo in ritardo, mentre scrivevo la risposta Roberto si è fatto avanti da solo

Inviato il: 11/12/2006 16:33
_________________
Adoriamo il Sacro Bue
S.t.s.c.s.m.c.i.c.m.r.n.c.!
Watashi wa ben no nabe desu
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Novizio
Iscritto il:
11/12/2006 12:27
Messaggi: 15
Livello : 2
HP : 0 / 40
MP : 5 / 1647
EXP : 62
Offline
Citazione:

UomodiAnaland ha scritto:
Io sarei senz'altro interessato ad un progetto simile.
Non penso sia impossibile fare un lg in 4,ma anche io penso che in 2,chiarite un paio di cose si vada più spediti.
Non so quanto ,effetivamente,possano essere interessate case editrici ad un progetto simile.


Dipende di quale case editrici stai parlando.
E dipende dalla qualità del progetto e da quanta gente potrebbe interessare il "prodotto" finale.

Inviato il: 11/12/2006 16:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Novizio
Iscritto il:
11/12/2006 12:27
Messaggi: 15
Livello : 2
HP : 0 / 40
MP : 5 / 1647
EXP : 62
Offline
Citazione:

Ambientazioni?
C'è il mondo di Meyroan del "nostro" Roberto Grassi (nostro nel senso che è membro anche di questo forum ), sul quale lui stesso ha elaborato un gioco di ruolo e sul quale sta portando avanti delle storie giocate tramite forum con meccaniche simili a quelle dei librogames (vedi sempre la sezione "Librogames on Writing" nella sottosezione "Librogames Conclusi").
Per informazioni dettagliate contatta direttamente lui, è l'utente rgrassi.
Il Mondo di Meyroan è in parte creato ed in parte in "creazione", dato che è molto meglio (più divertente e più semplice) ampliare l'ambientazione giocandoci (dunque testandola al contempo) che scriverla "a tavolino".

1) Formare un (piccolo) gruppo di lavoro (2/3 persone)
2) Accordarsi sui principi generali dell'ambientazione e su come suddividere i lavori (chi lavora principalmente all'ambientazione, chi sui LG, chi sulle storie, ecc...)
3) Lavorare mantenendo un costante contatto ed un ferreo controllo sull'aggiornamento del lavoro. Esempio: Falco scrive l'ambientazione (nella quale abbiamo concordato che gli elfi sono pressappoco come quelli di AD&D), io scrivo un librogame che riguarda proprio gli elfi. Ogni volta che qualcosa che io o lui scriviamo relativamente agli elfi (o al mondo in generale) dobbiamo comunicarlo all'altro in modo da non proseguire i lavori su binari incompatibili. Così se io scriverò di un villaggio di elfi governato da un concilio di anziani Falco non potrà scrivere che tutte le società elfiche sono strutturate come monarchia. Oppure il contrario, serve accordarsi.


Potrebbe anche essere interessante (anzi, lo è di sicuro) dare un'occhiata approfondita a quello che già da soli o in gruppo state creando, e vedere se c'è già qualcosa di papabile per la pubblicazione.

Non scherzo.

Io del resto sto proponendo un mio progetto, ma l'editore potrebbe essere interessato anche ai vostri.
E sarebbe bello gestire il tutto sotto lo stesso cappello editoriale, grafico, d'impaginazione, di marketing.

Riuscire a buttare sul mercato più di una serie sarebbe infatti importantissimo.
Un conto è "debuttare" con un volume e una serie, un conto è farlo con (tanto per dire) tre serie e tre volumi.

L'importante è che il materiale, il progetto, il prodotto, siano di qualità, ovvero paragonabili "alla media" dei prodotti importati in Italia dalla E.L.
E' chiaro che capolavori come la serie SORTILEGIO o un super-hit come Lupo Solitario non si tirano fuori dal nulla.
Ma è così sbagliato "sperare" in un OBERON? O in un GUEERIERI DELLA STRADA?
E l'aspetto narrativo della cosa "verrà da solo" una volta che ci saranno i librogame. Qua fuori è pieno di scrittori o aspiranti tali che sarebbero pronti a cimentarsi "in un mondo" che li ha presi sul librogame.

Inviato il: 11/12/2006 16:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Grande Maestro
Iscritto il:
15/9/2006 13:57
Da Sommerlund
Messaggi: 3954
Livello : 47
HP : 232 / 1163
MP : 1318 / 47946
EXP : 54
Offline
scusami una domanda, ma autofinanziare un progetto del genere che somme richiederebbe? mi sembri abbastanza informato sul settore.

Inviato il: 11/12/2006 17:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Maestro Superiore
Iscritto il:
4/10/2006 12:41
Messaggi: 1733
Livello : 34
HP : 0 / 849
MP : 577 / 34871
EXP : 97
Offline
Se si intende un lavoro "corale" non teso alla realizzazione di un singolo prodotto con tanti autori, ma la realizzazione di più produzioni personali che entrino in una "collana tematica" allora tutto diventa ben diverso.

Lo scopo diventa dunque produrre qualcosa e cercare di proporlo con una sorta di "etichetta" che lo individui chiaramente come un appartenente ad una collana/serie/quellochevoletevoi.
Un po' come le fascette e la scritta "librogame" sui LG della EL.

Per me in questo caso cambia tutto, sarei ben lieto di unire il lavoro che in privato porto avanti ad una iniziativa del genere.
Va da sè che in un progetto simile è facile che si creino piccoli gruppi di lavoro che portano avanti progetti un po' più ambiziosi e che si consigliano vicendevolmente per facilitare il buon progredire del lavoro.
Così per me è ottimo.


Inviato il: 11/12/2006 17:11
_________________
Adoriamo il Sacro Bue
S.t.s.c.s.m.c.i.c.m.r.n.c.!
Watashi wa ben no nabe desu
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Novizio
Iscritto il:
11/12/2006 12:27
Messaggi: 15
Livello : 2
HP : 0 / 40
MP : 5 / 1647
EXP : 62
Offline
Citazione:

lonewolf79 ha scritto:
scusami una domanda, ma autofinanziare un progetto del genere che somme richiederebbe? mi sembri abbastanza informato sul settore.


Dipende.

Se tu stai pensando a una produzione/distribuzione stile E.L. (20.000 copie di prima tiratura per ogni singolo volume prodotto, distribuzione in tutte le librerie italiane) ci vogliono parecchi soldi.

Se stai pensando a una tiratura iniziale di 300 copie a volume, con distribuzione su internet (con precisi siti di riferimento) e in selezionate librerie (diciamo una ventina) te la puoi cavare anche con cifre che si aggirano sui mille euro, anche meno (dipende tutto dalla "mole" del librogame in questione.

[L'anno scorso abbiamo realizzato una raccolta di racconti horror autofinanziandoci con un concorso e per 300 copie dell'antologia di 130 pagine abbiamo speso 600 euro circa]

Sono cifre di stampato "ridicole" se paragonate a quelle "dei bei tempi andati", ma sono le uniche da cui è possibile "partire" e vedere se il mercato è ricettivo. Del resto "i bei tempi andati" non credo che torneranno mai più.

Inviato il: 11/12/2006 17:20
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Novizio
Iscritto il:
11/12/2006 12:27
Messaggi: 15
Livello : 2
HP : 0 / 40
MP : 5 / 1647
EXP : 62
Offline
Citazione:

Xion_Aritel ha scritto:
Se si intende un lavoro "corale" non teso alla realizzazione di un singolo prodotto con tanti autori, ma la realizzazione di più produzioni personali che entrino in una "collana tematica" allora tutto diventa ben diverso.

Lo scopo diventa dunque produrre qualcosa e cercare di proporlo con una sorta di "etichetta" che lo individui chiaramente come un appartenente ad una collana/serie/quellochevoletevoi.
Un po' come le fascette e la scritta "librogame" sui LG della EL.

Per me in questo caso cambia tutto, sarei ben lieto di unire il lavoro che in privato porto avanti ad una iniziativa del genere.
Va da sè che in un progetto simile è facile che si creino piccoli gruppi di lavoro che portano avanti progetti un po' più ambiziosi e che si consigliano vicendevolmente per facilitare il buon progredire del lavoro.
Così per me è ottimo.



Ehi, io miro proprio a questo.

Per questo è importante "formare un gruppo" che possa collaborare con i suoi vari team creativi. E' importante, perchè "chi crea" non riesce a "staccarsi" dal suo lavoro e a valutarlo correttamente (salvo poi accorgersi delle "cazzate" commesse solo quando è troppo tardi).

Benvengano TUTTI i vostri progetti se di qualità, ben realizzati, "controllati e testati", interessanti.

Inviato il: 11/12/2006 17:24
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Tutore
Iscritto il:
15/9/2006 11:10
Messaggi: 738
Livello : 24
HP : 0 / 589
MP : 246 / 24304
EXP : 59
Offline
Alec, ti ho scritto sulla casella di posta dandoti tutti i riferimenti del caso su Levity e Meyroan.
Rob

Inviato il: 11/12/2006 17:32
_________________

Levity d6 - Sistema per la Narrativa Interattiva ed il Gioco di Ruolo
http://www.levity-rpg.net
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Maestro Superiore
Iscritto il:
4/10/2006 12:41
Messaggi: 1733
Livello : 34
HP : 0 / 849
MP : 577 / 34871
EXP : 97
Offline
Perfetto, con queste premesse sarei ben lieto di fornire materiale a questa produzione

Inviato il: 11/12/2006 17:34
_________________
Adoriamo il Sacro Bue
S.t.s.c.s.m.c.i.c.m.r.n.c.!
Watashi wa ben no nabe desu
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: *** Quanti sarebbero interessati? ***
Sapiente
Iscritto il:
15/9/2006 10:57
Da Roma
Messaggi: 1090
Livello : 29
HP : 0 / 700
MP : 363 / 28869
EXP : 2
Offline
Io sarei lieto di dedicarmi ad un progetto simile.
Una bella tavola rotonda iniziale,stabilire in linea di massima quante e quali serie si vogliono "lanciare" all'inizio.
A quel punto sarei ben felice di partire con un progetto proprio o al limte in team con qualcuno.
Precedenza massima a chi ha già roba interessante sottomano,chi lavora in proprio può continuare a farlo,ma nel caso può chiedere una mano sullo sviluppo della storia,un idea, una mappa e sapere che anche altri stanno lavorando per provare a lanciare LG.
Chui invece covava l'idea ma per una ragione o l'altra non l'ha mai fatto può essere stimolato ora a "dedicarsi" alla creazione di un LG.
Penso sia un valore aggiunto "unirci" e provarci insieme.

Inviato il: 11/12/2006 20:21
_________________


«Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.»
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved