In questo sito il protagonista sei tu.
Registrati ne Il Mondo Dei Librogames  
Login
Nome utente:

Password:

Ricordami

Hai perso la password?

Registrati ora!
Ricerca
Menu principale
Statistiche Utenti
Membri:
Oggi: 0
Ieri: 5
Totale: 1300
Ultimi: Nerd29

Utenti Online:
Guests : 0
Membri : 35
Totale: 35
Lista utenti Online [Popup]
Utenti più attivi
1
lonewolf79
3954
2
FalcoDellaRuna
3427
3
Gurgaz
2622
4
Xion_Aritel
1733
5
=Dr.Scherzo=
1452
6
MetalDave
1261
7
Devil_Arhangel
1228
8
Skarn
1174
9
UomodiAnaland
1090
10
Federico
1025
Nuovi utenti
Nerd29 19/1/2020
Fabbri 11/1/2020
Sanshuke82 9/1/2020
Vodoobot 5/1/2020
mariajimes16 28/12/2019
enricozed 13/12/2019
ginobaltico 10/12/2019
Base 6/11/2019
Dock_911 6/11/2019
mariogoodwine 30/10/2019

Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 ... 15 16 17 (18) 19 20 21 ... 61 »


Re: nuove recensioni
Accolito
Iscritto il:
12/4/2007 0:09
Messaggi: 92
Livello : 8
HP : 0 / 189
MP : 30 / 7074
EXP : 57
Offline
Mi complimento con Ego per le recensioni Compact,in particolare su "il Vulcano Maledetto".Spassosa e critica,mi trova esattamente d'accordo,mi sono anche fatto delle risate.
In effetti è un libro strutturato in modo troppo meccanico,non accade mai nulla di che,e le scelte possibili sono sempre casuali.Memorabile un punto (mi pare fosse nel vulcano maledetto,ma potrebbe essere nell'identico "l'isola delle caverne"),in cui ti trovi in una galleria che trasuda miele dalle pareti,sia a destra che a sinistra.
Per proseguire puoi decidere di leccare il miele a sinistra o a destra.Ovviamente uno dei due è velenoso e ti danneggia,l'altro non ti fa nulla. NB: devi leccarne uno per forza. NB2:non hai indizi per capire qual è quello buono. Onestamente,anche se io fossi un bambino mi sentirei lo stesso offeso da una scelta obbligata del genere^^

Inviato il: 31/8/2007 14:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Tutore
Iscritto il:
17/9/2006 0:33
Messaggi: 875
Livello : 26
HP : 0 / 636
MP : 291 / 24837
EXP : 46
Offline
Citazione:

CarlosIII ha scritto:
Mi complimento con Ego per le recensioni Compact,in particolare su "il Vulcano Maledetto".Spassosa e critica,mi trova esattamente d'accordo,mi sono anche fatto delle risate.
In effetti è un libro strutturato in modo troppo meccanico,non accade mai nulla di che,e le scelte possibili sono sempre casuali.Memorabile un punto (mi pare fosse nel vulcano maledetto,ma potrebbe essere nell'identico "l'isola delle caverne"),in cui ti trovi in una galleria che trasuda miele dalle pareti,sia a destra che a sinistra.
Per proseguire puoi decidere di leccare il miele a sinistra o a destra.Ovviamente uno dei due è velenoso e ti danneggia,l'altro non ti fa nulla. NB: devi leccarne uno per forza. NB2:non hai indizi per capire qual è quello buono. Onestamente,anche se io fossi un bambino mi sentirei lo stesso offeso da una scelta obbligata del genere^^

Pensare che fino al momento di metterla in rete ero deciso a dargli 6; poi all'ultimo momento ho ripensato al fatto di non poter tornare indietro, al non poter riaffrontare un mostro, alle ben 50 caselle di combattimento da scegliere a caso, e ho pensato che potevo anche togliere un punto. Tanto la parte migliore di Compact arriva a partire dal volume 4.

Quella del miele mi pare sia una parte di Rupert il Selvaggio, che ho rigiocato subito dopo aver finito Compact, e anzi ne approfitto per fare pubblica ammenda per i commenti non abbastanza negativi che avevo espresso per questa serie. Rupert si è rivelato ben peggio di quanto ricordassi, con libri esageratamente lunghi, noiosi e punitivi, in cui la Componente Culo ha un ruolo veramente eccessivo. Grazie al cielo, anni fa mi ero premurato di scrivermi il percorso giusto e di lasciare i foglietti dentro i libri, così non mi sono dovuto sorbire la tortura di dover anche giocare più volte per trovare le strade giuste e i nemici più deboli; non ce l'avrei fatta. Compact 3 per fortuna è molto più corto e meno stronzo, quindi più sopportabile. Peccato che queste avventure barbariche siano veramente così ridicole, con l'eroe che si va venire fame e sete proprio al momento giusto per incappare in una trappola, e per giunta, se sbaglia, non è che poi almeno si ferma a mangiarsi il miele buono o a bere l'acqua non avvelenata: no, va avanti tenendosi la fame e/o la sete. Ah già, giusto: se mangi o bevi la roba buona non succede niente! Almeno ridammi un punto energia, maledetto!

Bellissima comunque la storia del rapimento del figlio di Pezzente re dei Pezzenti, a cui viene chiesto un riscatto degno del Sultano del Brunei... sensazionale. Thraves è riuscito a superare l'assurdità di certi incipit di serie come Lupo Solitario ("Grande Maestro, abbiamo avvertito la presenza di un essere di potenza inimmaginabile" "Ancora? Cazzo, ma ne ho fatto fuori uno il mese scorso!") o Re Artù ("Abbiamo il gruppo di cavalieri più forti, più fighi, più invincibili e più famosi dell'epica medievale, ma per salvarci le chiappe dobbiamo chiamare un contadino con una spada logorroica e aracnofobica").

Inviato il: 31/8/2007 15:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Tutore
Iscritto il:
17/9/2006 0:33
Messaggi: 875
Livello : 26
HP : 0 / 636
MP : 291 / 24837
EXP : 46
Offline
Ondata di recensioni di Lupo Solitario! Ma le hai riscrite, lonewolf?

Leggere le vostre review sui volumi 3 e 4 mi ha fatto ripensare a quanti nomi erano stati omessi e/o cambiati per amor della semplicità, e quante incongruenze tutto questo ha generato nei libri successivi. Non so voi, ma mi piacerebbe che per la riedizione potessimo anche noi godere finalmente dei nomi originali: Kalte, Brumalmarc, Vonotar, Barraka, e recuperare i nomi dei poveri generici "mostri" (l'Akraa Neonor, il Demonak)

Inviato il: 1/9/2007 1:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Iniziato
Iscritto il:
6/7/2007 13:32
Da Vicenza
Messaggi: 330
Livello : 16
HP : 0 / 399
MP : 110 / 14648
EXP : 97
Offline
Ma come mai c'è stato un cambiamento simile di nomi, considerando che di certo non è stato fatto per semplificare la pronuncia (anzi, alcuni mi paiono pure un po' più complicati che in originale).

Inviato il: 1/9/2007 9:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Aspirante
Iscritto il:
17/4/2007 19:20
Da Casa Mia
Messaggi: 481
Livello : 20
HP : 0 / 482
MP : 160 / 18002
EXP : 29
Offline
Citazione:

Krenim ha scritto:
Ma come mai c'è stato un cambiamento simile di nomi, considerando che di certo non è stato fatto per semplificare la pronuncia (anzi, alcuni mi paiono pure un po' più complicati che in originale).


Presumo che sia stato fatto un per adattarsi il più possibile alle capacità ment... ehm, al target commerciale, ovvero i ragazzi: nomi più facili (anche se, hai ragione, a volte non è proprio così!) e orecchiabili, semplificazioni a non finire. Moltissime traduzioni della EL soffrono di questo problema, da quel che mi fanno pensare molte delle review che ho letto in questi mesi...

Inviato il: 1/9/2007 11:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Tutore
Iscritto il:
17/9/2006 0:33
Messaggi: 875
Livello : 26
HP : 0 / 636
MP : 291 / 24837
EXP : 46
Offline
Citazione:

Krenim ha scritto:
Ma come mai c'è stato un cambiamento simile di nomi, considerando che di certo non è stato fatto per semplificare la pronuncia (anzi, alcuni mi paiono pure un po' più complicati che in originale).

Be', negli anni '80 si pensava che i giochi di ruolo e prodotti affini fossero roba per bambini o ragazzini molto giovani, e la traduzione letterale era sconosciuta: Goblin era quasi una parolaccia, considerando quanto c'è voluto perché si smettesse di tradurlo con "folletto". Giulio Lughi si occupò personalmente della traduzione e dell'adattamento dei primi 4 Lupo Solitario, e adattò i nomi per renderlo più orecchiabili, evocativi o facilmente pronunciabili. Ecco perché Kai è diventato Ramas (scelta giusta, secondo me), Brumalmarc è diventato Gran Sanghor e i nomi di diversi mostri sono spariti. Peccato che poi anni dopo la traduzione dei volumi successivi è toccata a qualcun altro, e allora arrivi a paragrafi del tipo:

"Hai visitato le rovine di Maaken in una precedente avventura? Allora riconosci il mostro che hai davanti: è un Demonak". Eh già, solo che nell'Altare del Sacrificio (tra parentesi, che razza di titolo è?) quel Demonak si chiamava soltanto "mostro". Figuriamoci quando ho letto il numero 4 delle Leggende di LS e il mostro tentacoluto veniva chiamato Akraa Neonor, cosa mai sentita in tutto il terzo libro di LS!

Secondo me, al giorno d'oggi il fantasy dovrebbe essere tradotto da chi lo conosce. Ancora nel 1993, in Golden Dragon 2, ci ritrovavamo con un Fire Elemental tradotto con "Fuoco degli Elementi" Un fanatico di GdR che leggesse oggi per la prima volta i LG si strapperebbe i capelli al primo combattimento

Inviato il: 1/9/2007 14:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Grande Maestro
Iscritto il:
15/9/2006 13:57
Da Sommerlund
Messaggi: 3954
Livello : 47
HP : 232 / 1163
MP : 1318 / 45414
EXP : 54
Offline
Citazione:

EGO ha scritto:
Ondata di recensioni di Lupo Solitario! Ma le hai riscrite, lonewolf?

Leggere le vostre review sui volumi 3 e 4 mi ha fatto ripensare a quanti nomi erano stati omessi e/o cambiati per amor della semplicità, e quante incongruenze tutto questo ha generato nei libri successivi. Non so voi, ma mi piacerebbe che per la riedizione potessimo anche noi godere finalmente dei nomi originali: Kalte, Brumalmarc, Vonotar, Barraka, e recuperare i nomi dei poveri generici "mostri" (l'Akraa Neonor, il Demonak)



No Ego, io ho incominciato mesi fa dal numero 5 visto che le prime 4 erano state coperte da Federico.
Adesso che ho un po' di tempo ho coperto i miei buchi di cui appunto mancavano i primi 4.
Dovro' solo modificare i numeri dal 5 all 11 in quanto mancano i riassunti degli episodi e le immagini. Quelle dal 12 al 22 vanno invece piu' che bene.

Inviato il: 1/9/2007 14:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Iniziato
Iscritto il:
7/5/2007 20:24
Messaggi: 263
Livello : 15
HP : 0 / 354
MP : 87 / 13165
EXP : 17
Offline
Dietro sprone di Lonewolf, sto scrivendo prima le recensioni delle Serie di Lupo Solitario, per poi passare a quelle sui singoli libri. E' quasi pronta la recensione sul primo ciclo (libri 1-5), credo che la sottoporrò all'attenzione del nostro Lonewolf giusto per un controllo-qualità prima di pubblicarla !

Inviato il: 1/9/2007 16:45
_________________

Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Iniziato
Iscritto il:
6/7/2007 13:32
Da Vicenza
Messaggi: 330
Livello : 16
HP : 0 / 399
MP : 110 / 14648
EXP : 97
Offline
Ego ha scritto:
Citazione:
Giulio Lughi si occupò personalmente della traduzione e dell'adattamento dei primi 4 Lupo Solitario, e adattò i nomi per renderlo più orecchiabili, evocativi o facilmente pronunciabili. Ecco perché Kai è diventato Ramas (scelta giusta, secondo me), Brumalmarc è diventato Gran Sanghor e i nomi di diversi mostri sono spariti. Peccato che poi anni dopo la traduzione dei volumi successivi è toccata a qualcun altro, e allora arrivi a paragrafi del tipo:


Mica sempre però, trovo che Randong sia un po' più problematico da pronunciare di Ruanon (per non parlare del problema dei Vassagoniani/Vassaki).

Inviato il: 1/9/2007 18:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: nuove recensioni
Precettore Superiore
Iscritto il:
15/9/2006 21:25
Da Povoletto (UD)
Messaggi: 2622
Livello : 40
HP : 199 / 998
MP : 874 / 38986
EXP : 95
Offline
Per come la vedo io, è quasi un piacere esaminare le traduzioni di Lughi & Co. e sbellicarsi dalle risate. Oggi siamo abituati a tutto, a sentire nomi fantasy tutt'altro che orecchiabili (io penso che il primato lo detenga M.Moorcock con la città di R'Lin K'Ren A'a), ma quando i librogame furono tradotti le persone incaricate si sono trovate davanti a scelte difficili. Mantenere l'originale o cercare una perifrasi, o una parola dalla grafia/sonorità più genuinamente italiana?

Secondo me Lughi ha fatto un buon lavoro e la chiarezza dei primi 5 LS e degli Oberon, tradotti personalmente da Lughi assieme a Judy Moss, è assai superiore ai successivi librogame. A me ha sempre dato fastidio il profluvio di nomi con cui Dever denomina le varie creature del Magnamund. Mi sta anche bene che i classici mostri "generici" del fantasy vengano identificati con nomi specifici (i goblin diventano Giak, gli spettri diventano Vordak, i Lupi Neri si chiamano Tigerwolf ecc...), ma da un certo punto in avanti si comincia veramente a sragionare. I primi libri, tradotti da Lughi, cercano di limitare questo profluvio di nomi cacofonici ed incomprensibili. Vuoi mettere essere attaccati da un banale minotauro, quando si può affrontare un Exterminus? Oppure subire l'assalto di un familiare Serpente Marino, quando invece si può avere la nave sconquassata da un poderoso Xargath?

Quel che non capisco non è tanto l'inversione di tendenza che c'è stata ad un certo punto della serie, quando i traduttori hanno smesso di censurare i nomi e hanno preso a trascrivere quelli originali; ciò che davvero mi sorprende è la mancata fedeltà al passato e la completa cancellazione del contributo di Lughi. Perché recuperare nomi come Ruanon, Gwynian, ecc... creando solo confusione? Non si potevano mantenere a quel punto quelli originali? Come in italiano sono entrate in uso certe denominazioni per parole straniere (per esempio le città), perché mai ad un certo punto dovremmo cominciare a chiamarle in altro modo? Al telegiornale a volte tentano di inculcare pronunce diverse di parole note (es Cèrnobyl che è diventata Cernòbyl), ma ogni volta suona strano e fastidioso.

Avrei preferito che nella serie fosse stata mantenuta una certa continuità. A questo punto, in vista di una riedizione, la scelta migliore sarebbe buttare tutto il contributo di Lughi nel cesso e tradurre di sana pianta almeno i primi 4 libri. Rimane però inevitabile che Kai venga tradotto con Ramas... ma vogliamo mettere? Kai è una parola insignificante rispetto a Ramas, almeno per il suono che ha in italiano. E Magnakai fa sbaccanare, mentre Ramastan sembra qualcosa di serio.

Inviato il: 1/9/2007 22:23
_________________
Di idee morali non ce ne son più, oggi; e quel ch’è peggio, pare che non ne siano mai esistite. Sono scomparse, inghiottite sin nei loro più piccoli significati... Da L'adolescente di F.Dostoevskij
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Non puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Annunci
copyright (c) 2006-2007 IMDL All right reserved